Gemeinde Aquileia

Unesco Website Adria

Schnellsuche


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Gemeinde Aquileia > archäologischen Gebieten

Aree archeologiche

Aquileia era conosciuta per i suoi resti storico-archeologici già in età patriarcale e poi nell'epoca in cui fu territorio austriaco (fino alla prima guerra mondiale).

Solo nel XVIII secolo, però, si cominciò ad operare per raccogliere, esporre e studiare i reperti che dal sottosuolo di Aquileia venivano alla luce; così, dopo una prima raccolta del canonico G.D. Bertoli, dopo un'esposizione  pseudo-museale all'interno del battistero (inizi '800) e dopo altre mostre successive a carattere privato e persino comunale, nacque, nel 1882, il Museo Archeologico Aquileiese, destinato ad espandersi ulteriormente sia con l'acquisizione di nuovi reperti sia con l'ampliamento degli spazi espositivi. Nel 1964 avvenne l'inaugurazione del Museo paleocristiano di Monastero, grazie anche a finanziamenti privati.

Il patrimonio archeologico di Aquileia oggi visibile è solo una minima parte di quello ancora da mettere alla luce e valorizzare. Già nei secoli addietro vennero fatti degli scavi per motivi archeologici, ma servirono solo per accertare alcune imponenti strutture antiche come l’ anfiteatro, il circo, il complesso basilicale cristiano, le mura difensive, ecc.): tutte aree di scavo poi opportunamente richiuse. Le diverse zone archeologiche che sono state indagate e rese visitabili, invece, sono relativamente recenti: dal 1930 ai giorni nostri. Si tratta di scavi ubicati a macchia di leopardo nel tessuto sociale e urbano aquileiese, non uniti da un percorso archeologico-turistico, in parte incompleti e poco valorizzati, ma che comunque dimostrano la grande potenzialità storico-culturale che possiede Aquileia.

Per conoscere l’Aquileia antica è quindi indispensabile muoversi all’interno del paese stesso, facendo delle tappe obbligate per la visita ai musei Archeologico e Paleocristiano, oppure per visitare le principali aree di scavo come il Foro o il Porto Fluviale, il Sepolcreto romano, Fondi CAL, Fondi ex Cossar, ecc.) e non ultimo per ammirare il complesso Basilicale.

clicca la mappa per ingrandire
Mappa musei e aree archeologiche

C     Sede Comunale
B     Basilica
MA  Museo Archeologico
MP  Museo Paleocristiano

 

Strutture archeologiche d’epoca romana visibili

1 Foro
2 Porto fluviale
3 Abitazioni  (ex Cossar)
4 Abitazioni (ex CAL)
5 zona commerciale (ex Pasqualis)
6 Sepolcreto
7 Terme imperiali
8 Mura difensive
9 Strada romana
10 Mura difensive

Viabilità
Legenda per viabilità

Posteggi
Legenda per Posteggi