Roncs

E' una località situata sotto la giurisdizione comunale di Terzo di Aquileia e, dunque, confina con la parte più settentrionale di Aquileia. Qui si trovano anche alcuni caseggiati rurali: i Roncs e i Roncus, i cui nomi derivano anch'essi, come quello della località, dall'opera di sboscamento (eseguita a forza di falcetto /roncula) a cavallo tra 1700 e 1800. Fino al 1782 queste terre e casali appartenevano alle monache di Aquileia, il cui monastero di clausura era situato poco a sud (l'attuale Munistìr). Furono le monache che fecero qui costruire una piccola chiesetta per i servi /coloni di questa zona: oggi a ricordo una ancona è stata eretta presso il casale dei Roncs. E' una zona ricca ancor oggi di acque: vi arrivano fossati e da qui partono le rogge Ausset e Marignul. Il Natissa prendeva vita dalle acque di risorgiva di questa zona, oggi bonificata completamente, dove l'ultimo rimasuglio di acqua sorgiva (bojòn) ha difficoltà a mantenersi attivo in mezzo a questa campagna tutta riordinata.